Il magistrato di Marsiglia cavalca la tesi del suicidio. Ma con quali prove?

cockpit

Dopo le rivelazioni del New York Times il procuratore di Marsiglia, Brice Robin che segue il caso del disastro in Provenza, ha convocato una conferenza stampa che si è svolta alle oggi alle 12.30 (ora locale). Il magistrato che segue le indagini è arrivato alla conclusione che l’incidente sia un atto deliberato del primo ufficiale che ha coscientemente fatto impattare l’aereo sulle montagne. Ma quali sono i dati che lo hanno portato a questa conclusione? Consultando le trascrizioni del Cockpit Voice Recorder (CVR) che registra il dialogo in cabina. I fatti sarebbero i seguenti, almeno secondo la ricostruzione che ne ha fatto il magistrato e trascritta dai media francesi. Continua a leggere