Parigi: l’Isis alza il tiro sull’Europa?

french soldier Gli attentati di Parigi sono la dimostrazione che l’Isis ha alzato il tiro e rivisto la propria strategia? E fra tutti gli obiettivi possibili perché proprio la Francia? La simultaneità degli attacchi è a sua volta la conferma che rispetto al passato non abbiamo più a che fare con piccoli gruppi isolati, ma con una formazione che ha diramazioni in diversi paesi? Nel jihadismo più radicale ci sono nuove alleanze tra le varie fazioni? Leggendo attentamente i commenti di specialisti internazionali che si occupano di terrorismo e sicurezza non solo non si risolve il rompicapo, mancano troppi dati per poterlo fare, ma addirittura può nascere il sospetto che la serie di domande che abbiamo posto siano difficilmente collegabili fra loro in un contesto coerente. Va precisato che piccoli gruppi terroristici operano dove possono e dove è più facile ottenere risultati eclatanti, nel caso parigino la strage c’è, ma da qui in poi si brancola nel buio (almeno per ora). Continua a leggere